NEOPLASIE DELLA MAMMELLA E DEL POLMONE
Aggiornamenti classificativi e citogenetico-molecolari

L’attuale disponibilità di tecnologie innovative per lo studio delle caratteristiche molecolari dei tumori ha profondamente mutato l’approccio diagnostico e terapeutico del carcinoma della mammella e del polmone.

E’ ampiamente riconosciuto che l’introduzione nella pratica clinica del trastuzumab ha cambiato la storia naturale del carcinoma della mammella HER2 positivo sia in fase neoadiuvante che in fase metastatica. In tale neoplasia, lo sviluppo di nuove molecole anti HER2, quali il pertuzumab e il T-DM1, hanno ampliato sempre più il panorama dei farmaci a bersaglio molecolare rendendo imperativa la corretta identificazione delle pazienti che possono realmente beneficiare dell’impiego di tali molecole. Pertanto, è essenziale garantire l’accuratezza della determinazione di HER2 e l’affidabilità dei risultati ottenuti.
La standardizzazione delle metodiche per la valutazione dello stato di HER2 nel carcinoma della mammella è stata l’obiettivo principale delle linee guida degli ultimi anni. Le più recenti, pubblicate nel 2013 dall’ASCO-CAP, hanno modificato il precedente algoritmo diagnostico suggerendo una differente definizione dei casi equivoci sia in immunoistochimica che in ibridazione in situ (FISH/SISH). Tali modifiche hanno suscitato ampi dibattiti e controversie.

II tumore del polmone non a piccole cellule (NSCLC), caratterizzato da molteplici alterazioni molecolari, rappresenta una delle principali cause di morte per cancro. Così come per il carcinoma della mammella, le metodiche molecolari hanno permesso di identificare sottogruppi di NSCLC, caratterizzati da mutazioni del gene per l’EGFR o da riarrangiamenti di ALK, ROS1 e altri geni in via di definizione. Le traslocazioni che danno origine a proteine di fusione, possono essere rilevate mediante immunoistochimica e FISH. I pazienti che presentano tali alterazioni molecolari possono beneficiare di terapie personalizzate.

L’evento intende essere un valido momento di confronto tra biologi, patologi e oncologi, offrendo ai partecipanti la possibilità di approfondire gli aspetti teorici e pratici sia della valutazione dello stato di HER2 nel carcinoma della mammella che dei riarrangiamenti dei geni coinvolti nel tumore del polmone non a piccole cellule


venerdì 24 marzo 2017

NEOPLASIA DELLA MAMMELLA

09:45-10:15

Il punto sull’oncologia del carcinoma della mammella
A. Fabi
Scarica slide


NEOPLASIA DEL POLMONE

14:30-15:00

Il punto sull’oncologia del carcinoma del polmone
F. Cecere
Scarica slide

15:00-15:30

Carcinoma del polmone ruolo della classificazione istologica alla luce dei recenti avanzamenti molecolari
P. Visca
Scarica slide

15:30-16:00

FISH based predictive biomarkers in lung cancer
H. U. Schildhaus
Scarica slide

16:30-17:00

Determinazione delle alterazioni geniche di ALK, ROS1 e RET nel NSCLC
G. Liguori
Scarica slide